Questi sono gli indirizzi (gentilmente forniti da Fabrizio) dei due senatori eletti col centro sinistra e che hanno fatto mancare la maggioranza al governo. E questa è l’ e mail che gli manderò: Dato che lei è molto intelligente, immaginera già tutto quello che io vorrei dirle. Ma dato che ho di meglio da fare che perdere tempo con lei, le dico solo che spero che non torni al governo Berlusconi o chi per lui e che lei non abbia a svegliarsi di notte per riflettere sulla sua suprema intelligenza..

“Oh no, there’s only us here, I mean there’s only me. That’s the royal “we”. To set us, I mean, me, apart from the teeming millions, the great unwashed, the hoi polloi, you understand. L’utilizzo della la Scala NaCCS, come metodo di rilevazione delle attività, di pazienti che necessitano di cure palliative, permette di identificare il reale livello di complessità assistenziale per la quantificazione dei carichi di lavoro infermieristico. Dei 3531 profili complessivi individuati, sono stati rilevati maggiormente i profili di tipo A (545 profili), BF (485 profili), AF (465 profili), B (270 profili), AFO (234 profili). Attraverso l’analisi dei tempi spesi a domicilio del paziente dagli Infermieri di Cure Palliative, sono state rilevate le attività maggiormente complesse dal punto di vista assistenziale, rappresentate da: rilevazione test, istruzione caregiver terapia, gestione catetere venoso centrale, terapia microinfusoria/elastomeri, medicazioni semplici e terapia infusiva continua.

I thought we had left the makes right mindset with the Declaration of Independence, which was a complaint against the tyrannical and arbitrary power of a monarch. We now have to summon the courage to complain about the tyrannical power of a neighbor with a gun. What about MY right to liberty and the pursuit of happiness.

8. Try to maintain good communication with your children teachers. Let them know you are interested in their progress in school and would be appreciative of feedback from them regarding their academic and social behaviour. Ma nonostante queste parole chi crede che Dylan si sia identificato con i movimenti di protesta degli anni ’60 in America si sbaglia di grosso, almeno a dare retta alla sua autobiografia:” Gli eventi di quei tempi, tutta la babele culturale, mi stavano imprigionando l’anima, mi nauseavano Avevo le più serie intenzioni di stare alla larga da tutto ciò Io non avevo fatto altro che canzoni che parlavano chiaro e che esprimevano la forza di realtà nuove. Avevo poco in comune con una generazione della quale avrei dovuto essere il portavoce e non avevo niente a che fare con l’essere simbolo di una qualche forma di civiltà” (pag. 106).